imageMUD
febbraio 15, 2017 News Nessun commento

C’è tempo fino al 2 maggio 2017 per presentare il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (Mud) 2017. La scadenza consueta è il 30 aprile di ogni anno, ma essendo il 30 un giorno festivo il termine è stato spostato al primo giorno utile non festivo ossia il 2 maggio.

Non essendoci modifiche alla normativa il Modello sarà lo stesso valido per il 2015 e 2016, introdotto col DPCM 17 dicembre 2014 (come confermato dal DPCM 21 dicembre 2015 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 28 dicembre 2015) sino alla piena operatività del Sistema di controllo della tracciabilita’ dei rifiuti (SISTRI).

Per quanto riguarda la Comunicazione di rifiuti rimangono invariati i soggetti obbligati che sono così individuati:

  1. Produttori iniziali di rifiuti pericolosi
  2. Produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi, se il produttore ha più di 10 dipendenti;
  3. Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento dei rifiuti;
  4. Soggetti che effettuano a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti , compreso il trasporto di rifiuti pericolosi prodotti dal dichiarante;
  5. Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione.

 

La presentazione alla Camera di Commercio deve avvenire esclusivamente per via telematica: ormai da due anni non è più possibile la spedizione postale o la consegna diretta del supporto magnetico.

I soli produttori iniziali che producono, nella propria Unità Locale, non più di 7 rifiuti e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali possono presentare la Comunicazione Rifiuti semplificata su supporto cartaceo.

Per informazioni o per una consulenza non esitate a contattarci.

 

Written by Admin