giugno 16, 2016 News Nessun commento

L’8 giugno 2016 è entrato in vigore il cosiddetto “Nuovo Testo Unico Sistri” (Decreto ministeriale n. 78 del 30 marzo 2016, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 120 del 24 maggio 2016 (Regolamento recante disposizioni relative al funzionamento e ottimizzazione del sistema di tracciabilità dei rifiuti in attuazione dell’articolo 188-bis, comma 4-bis, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152) che sostituisce il precedente Testo Unico (Decreto ministeriale n.52 del 2011).
In realtà il testo riordina e conferma lo status quo e rimanda le modifiche sostanziali a ulteriori decreti ministeriali successivi. Tra queste novità il Decreto annovera:
-la sospensione degli obblighi di installazione e di utilizzo delle black box e dei dispositivi USB per i trasportatori;
– tenuta in formato elettronico dei registri di carico e scarico e dei formulari con compilazione in modalità off-line e trasmissione asincrona dei dati;
– generazione automatica del Modello unico di dichiarazione ambientale (MUD);
– interazione con banche dati in uso alla P.a. e garanzia, per quanto possibile, dell’acquisizione automatica delle informazioni ;
– garanzia di interoperabilità con i sistemi gestionali di imprese e associazioni di categoria;
– garanzia di interoperabilità con sistemi per le imprese che non hanno sistemi gestionali;
– sostenibilità dei costi;
– messa a disposizione di adeguati strumenti di assistenza e formazione per le imprese.
I contributi annuali rimangono invariati per tutti i soggetti obbligati.
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci.

Written by Admin