gennaio 20, 2018 News Nessun commento

Facciamo chiarezza sulla situazione attuale del SISTRI e sulle sanzioni ad esso relative attualmente in vigore.

La Legge di bilancio 2018  (Legge 27 dicembre 2017, n. 205) ha prorogato per l’ennesima volta la piena entrata in vigore del SISTRI al 31 dicembre 2018. Durante questo periodo non verranno applicate le sanzioni relative al SISTRI, fatta eccezione per quelle concernenti lomessa iscrizione al SISTRI  ed il mancato versamento del relativo contributo annuale per i soggetti obbligati. Per queste ultime due sanzioni viene confermato il pagamento in misura ridotta del 50%.  Ricordiamo che i soggetti obbligati sono gli enti e le imprese che producono rifiuti speciali pericolosi e con più di 10 dipendenti.

Il versamento del contributo annuale deve essere effettuato entro e non oltre il 30 aprile 2018.

Sempre in base alla Legge di bilancio 2018, il Ministero dell’Ambiente deve emanare un decreto che stabilisca delle procedure per recuperare i contributi dovuti per il SISTRI e non corrisposti, e per gestire le richieste di rimborso o di conguaglio da parte di utenti del SISTRI.

Written by Admin